Linee guida

Cinque sono i concetti fondamentali su cui si deve basare il metodo didattico per impartire un’istruzione e una formazione che, pur guardando al futuro e alle nuove tecnologie, non prescinda  dai profondi valori umanistici che sono la radice e il fondamento della cultura europea:

  1. HUMANITAS
  2. CARITAS
  3. COMPASSIO
  4. LABOR
  5. CURIOSITAS

L’HUMANITAS intesa come slancio emotivo “verso l’altro”, l’attenzione ai bisogni educativi degli studenti mettendo gli stessi nuovamente “al centro” dei programmi didattici e della loro specifica formazione attraverso una programmazione che non semplifica o banalizza i contenuti ma al contrario li arricchisce e li personalizza, anche attraverso l’uso delle nuove tecnologie. Un costante rafforzamento dell’autostima fin dalla scuola dell’infanzia che preveda un continuo confronto di opinioni e l’esercizio costante dell’autocritica in senso formativo.

CARITAS cioè la premura, la gentilezza e la grazia non da considerarsi in senso “buonista” ma secondo l’etimologia greco-latina che si esplica in un’attenzione partecipata nei confronti degli studenti, delle loro esigenze e dubbi. Una guida affidabile e sicura per aiutarli concretamente in ogni fase del loro lungo percorso formativo.

COMPASSIO cioè una profonda empatia che sappia cogliere davvero  l’animo degli studenti e che li sostenga emotivamente sia a livello di autostima sia personale laddove si riscontrino problemi che possano in qualche modo incidere sul rendimento scolastico e non.

LABOR cioè la “fatica” finalizzata a uno scopo preciso, a un obiettivo raggiungibile e concreto. Elemento fondamentale per una buona formazione è appunto l’applicazione allo studio in modo serio e continuativo sapendo che la conoscenza non è “fast” ma “slow” e che solo le cose apprese lentamente e con impegno (che ovvio comporta la fatica di uno studio accurato)portano a un risultato. Si tratta di un atteggiamento mentale che porta i ragazzi ad imparare la tenacia, ad apprezzare lo sforzo finalizzato a un obiettivo più grande senza rifugiarsi in scappatoie e semplificazioni. Un atteggiamento che li renda cioè pronti ad affrontare a testa alta le sfide del mondo contemporaneo.

CURIOSITAS cioè la mobilità dell’intelligenza, lo slancio creativo verso la novità che porta alla creatività, alla fantasia e al desiderio di sapere e di apprendere il più possibile, non limitandosi a orizzonti prescritti ma andando il più possibile oltre, alla ricerca di nuove soluzioni, strade, idee e progetti.

 

© 2017 Ordine Civico Mediceo | Firenze Borgo SS Apostolli, 19 | Contatta info@de-medici.com | non-profit marketing esociety marketing