REALIZZATO IL LIBRO: “FIRENZE E LA SCOPERTA DELL’AMERICA”

Firenze, 19 feb. – (Adnkronos) (Foto di Matteo Rovella – Pixel Italia)- L’Associazione Internazionale Medicea e il Comitato Amerigo Vespucci a Casa Sua hanno collaborato, nel contesto delle celebrazioni commemorative del quinto centenario vespucciano, alla realizzazione di una pubblicazione che ripercorra, attraverso descrizioni storiche ed immagini, l’iter storico-culturale che condusse alla scoperta e allo svelamento del quarto continente, la futura America. L’ormai imminente l’uscita editoriale sara’ contraddistinta da un formato maneggevole e di agevole lettura, fruibile da chiunque voglia avvicinarsi ad una riscoperta della storia di Firenze, soprattutto della sua ”eta’ d’oro”: l’Umanesimo e il Rinascimento, l’Eldorado fiorentino emerso sotto l’egida di Cosimo il Vecchio, il Pater Patriae della famiglia Medici, e sconfinato fin oltre il Quattrocento.

E’ l’eta’ di Sandro Botticelli e di Domenico Ghirlandaio, ma anche di Lorenzo di Pierfrancesco de’ Medici, appartenente al ramo cadetto, e di Amerigo Vespucci, tutti illustri personaggi in qualche modo coinvolti in un fervore socio-culturale senza precedenti e forse senza posteri. Lorenzo e Amerigo, poi, non a torto sono definiti nella pubblicazione come ”padri rivelatori” del nuovo mondo, il primo referente del secondo e destinatario della missiva vespucciana meglio nota come Mundus Novus.

La pubblicazione consta di una trentina di pagine, con testi descrittivi intercalati da immagini costituenti un ricco corredo iconografico storico e attuale, e vuole costituire un punto di partenza per la valorizzazione tanto del personaggio Amerigo Vespucci quanto dei suoi ispiratori, committenti e referenti rimasti in Firenze ad accogliere la novella dell’Americae Retectio. Una pubblicazione volta al piu’ vasto pubblico possibile, gia’ inserita nel programma di alcuni tour cittadini organizzati da molteplici operatori.