gen 10

ISTITUITO L’ORDINE CIVICO MEDICEO

FUNZIONAMENTO DELL’ORDINE

FINALITA’: L’Ordine è un Ente Dinastico Mediceo che si prefigge l’intento di creare una grande organizzazione civica capitolare ispirata agli statuti degli antichi ordini cavallereschi che lavorando unita nel segno della Cultura e della Pace sappia ridare nuovo splendore alla secolare dignità della Toscana e dell’Italia. Fini dell’Ordine sono la tutela delle attività, degli interessi e dei bisogni umani attraverso opere protezione delle arti delle scienze e delle lettere; l’Ordine è un organizzazione capitolare di natura civica e non cavalleresca, l’iscrizione è aperta a tutti e non vengono consegnate onorificenze e distinzioni cavalleresche oppure di merito civile ma un prezioso stemma mediceo in argento come segno di riconoscimento dell’ appartenenza all’Ordine.

CAPITOLI: L’Ordine aspira ad istituire su tutto il territorio nazionale i propri Capitoli Regionali, Territoriali e di Zona, dotati ciascuno di 14 Camere capitolari per elaborare ed approvare provvedimenti legislativi oppure attuativi delle opere dell’Ordine. Lo Statuto prevede inoltre che detti Capitoli facciano parte di una unica Confederazione Capitolare e che pertanto essi siano governati, per le questioni di interesse comune, da un unico Capitolo Confederale e dalle relative Camere, dal Consiglio Accademico Confederale e dal Gran Maestro dell’Ordine.

AZIONE POLITICA: Lo statuto dell’Ordine è un esempio di democrazia diretta capitolare utilizzabile anche come modello organizzativo per il governo di Stati confederati; l’Ordine pertanto tende ad affermare, anche politicamente, la necessità di instaurare democraticamente sul territorio della penisola Italiana un Governo presieduto dai Capitoli dell’Ordine.

GRUPPI DI SOCI: I membri dell’Ordine saranno divisi in gruppi omogenei di massimo 80 persone che svolgono la medesima professione e ciascun gruppo sarà aggregato al Capitolo di Zona dell’Ordine più prossimo ad esso per residenza.

Tutti i gruppi dovranno riunirsi fra loro in convivio (pranzo o cena) almeno una volta al mese ed organizzare in quell’occasione intrattenimenti di tipo artistico (arte, musica, spettacolo), o di carattere letterario (conferenze su arte, lettere, storia, filosofia) oppure di carattere scientifico (conferenze su scienze politiche, scienze architettoniche, scienze geografiche eccetera ).

In seno alle riunioni conviviali si potranno discutere, personalmente oppure con pubblico dibattito, anche argomenti artistici, letterari o scientifici utili a formare delle proposte per la tutela delle attività, degli interessi e dei bisogni dei membri del gruppo.

MEMBRI ACCADEMICI E CAMERE CAPITOLARI: I soci sostenitori oppure militanti con almeno due anni di anzianità dell’Ordine, oppure i soci che abbiano requisiti idonei, potranno diventare “membri accademici” e far parte delle Camere Capitolari, organismi normativi ed attuativi dotati di commissioni e di comitati propri, nonché di proprio statuto, che si troveranno all’interno di ciascun capitolo secondo le relative esigenze.

COMITATI E COMMISSIONI CAMERALI: Le camere Capitolari saranno composte da comitati tecnici che studiano e realizzano il testo di provvedimenti di tipo normativo oppure di tipo attuativo. Le commissioni tecniche avranno invece l’incarico di approvare o meno il lavoro svolto dai comitati.

PROVVEDIMENTI: I Provvedimenti attuativi emessi dalle camere capitolari saranno progetti di tutela e di sostegno anche economico delle attività degli interessi e dei bisogni dei gruppi proponenti, oppure delle persone singole che fanno parte del Capitolo; i provvedimenti normativi saranno invece regole scritte emesse per gli stessi scopi di cui sopra, valide però esclusivamente per i membri dell’Ordine. Le camere potranno altresì emettere provvedimenti attuativi (progetti) di interesse di tutte le persone che risiedono nell’area territoriale del Capitolo, anche se queste non sono però membri dell’Ordine.

CAMERE CAPITOLARI: Le camere Capitolari previste dallo statuto sono le seguenti:

1)CAMERA INTERNAZIONALE MEDICEA DELLA CULTURA E DELL’ARTE; 2)CAMERA INTERNAZIONALE MEDICEA DELLE RELAZIONI ESTERE E COOPERAZIONI INTERNAZIONALI; 3)CAMERA INTERNAZIONALE MEDICEA DELLA PACE E DELLA SOLIDARIETA’; 4)CAMERA CAPITOLARE DEL TURISMO E DELLO SPORT; 5)CAMERA CAPITOLARE DELLA FORMAZIONE ETICA E PROFESSIONALE; 6) CAMERA CAPITOLARE DI SVILUPPO DELL’ ECONOMIA E DEL COMMERCIO; 7)CAMERA CAPITOLARE DELLE RELAZIONI POLITICHE INTERNE E DEGLI INTERESSI ISTITUZIONALI; 8)CAMERA CAPITOLARE DI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL LAVORO E DELLE RISORSE UMANE; 9)CAMERA CAPITOLARE DI TUTELA E VALORIZZAZIONE DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI; 10)CAMERA CAPITOLARE DI TUTELA E VALORIZZAZIONE DELL’AMBIENTE NATURALE ED URBANO; 11)CAMERA CAPITOLARE DI TUTELA DELLA SALUTE E DI SOCCORSO UMANITARIO; 12)CAMERA CAPITOLARE DI TUTELA DELLA GIUSTIZIA E DEGLI ORDINAMENTI INTERNI; 13)CAMERA CAPITOLARE DI TUTELA, DELLE FINANZE E DEL COMUN TESORO; 14)CAMERA CAPITOLARE DI VIGILANZA E CONTROLLO.

Posted by Ottaviano. Filed under Cerimonie.

Comments are closed.

 

© 2017 Ordine Civico Mediceo | Firenze Borgo SS Apostolli, 19 | Contatta info@de-medici.com | non-profit marketing esociety marketing