gen 30

L’insostenibile carico di attività legislativa dei Parlamentari Italiani

Invito i nostri lettori a rendersi conto dal vivo della enorme mole di lavoro attribuita alla Camera dei Deputati; se poi pensiamo che per effetto del “bicameralismo perfetto” le leggi approvate dalla Camera devono successivamente essere valutate ed approvate anche dal Senato, allora ci viene spontaneo chiedere ..ma quanto tempo ci vuole in Italia perché una legge dello Stato venga approvata?

La Camera approva circa ottanta nuove leggi all’anno , ma quante sono le proposte di legge che giacciono  inerti presso le commissioni parlamentari ??

Infine il dato più impressionante: l’enorme carico di attività legislativa di ciascun deputato!

Ad ogni legislatura infatti ciascun rappresentante del parlamento firma decine di proposte di Legge e sembra pressoché impossibile che un sol uomo possa elaborare CON LA NECESSARIA CONSAPEVOLEZZA E CON LA INDISPENSABILE COMPETENZA TECNICA   una dose così massiccia di provvedimenti di legge di ogni tipo  su argomenti che quasi sempre sono estranei alla sua professione originaria ed alla sua formazione culturale!

Vogliamo provare a scoprire  i numerosissimi  argomenti sui quali delibera mediamente  un deputato ??

Bene..prendiamo un esempio qualsiasi: ON.VALENTINA APREA

APREA Valentina – PDL

Nata a BARI il 17/07/1956
Laurea in pedagogia; Dirigente scolastico
Lista di elezione: IL POPOLO DELLA LIBERTA’
Eletta nella circoscrizione: III (LOMBARDIA 1)
Proclamata il 22/04/2008
Già deputato nelle legislature: XII, XIII, XIV, XV
dal 13/10/2010

APREA Valentina – PDL

VISTO QUANTO E’ IMPEGNATO IL NOSTRO ONOREVOLE??

Non è giusto attribuire ad una sola persona una carico di attività legislativa cosi ENORME!

PENSATE CHE CIASCUNO DEI 630 DEPUTATI HA UN CARICO DI ATTIVITA’  SIMILE  A QUELLO DELL’ONOREVOLE APREA , VISTO CHE LE LEGGI SONO QUASI SEMPRE FIRMATE DA PIU’ DI UN DEPUTATO.

L’attuale ordinamento costituzionale impone dunque ai Deputati della Camera ed ai Senatori di deliberare con autorità su fatti e situazioni estremamente differenti l’una dall’altra, che quasi mai i parlamentari cofirmatari delle proposte di legge conoscono approfonditamente.

Nemmeno i Deputati che compongono le commissioni tecniche parlamentari incaricate di studiare le leggi prima che esse siano presente al parlamento, hanno esperienze culturali e professionali pregresse affini alla materia legislativa su cui discutono in commissione

Pensate ad esempio che in commissione agricoltura,composta da circa 40 parlamentari, l’unico che svolga fuori dal parlamento la professione di  ”agricoltore” è l’Onorevole Raineri della Lega Nord, il quale nella vita privata gestisce una azienda agricola nelle vicinanze di Parma.

Ci troviamo quindi governati da parlamentari che si trovano spesso a dover sviluppare  in corso di legislatura la conoscenza delle materie su cui legiferano e che pertanto impongono delle norme di legge a schiere di professionisti che,pur essendo molto più competenti della materia rispetto ai parlamentari, non hanno tuttavia potere di esprimere alcuna opinione: é una situazione assurda  che favorisce le “lobby parlamentari” e la corruzione!

Solo un modello legislativo di tipo confederale,  basato sul sistema dei comitati tecnici proponenti e delle commissioni tecniche deliberanti, che sono gli organi componenti delle 14 “camere legislative “ presenti nei Capitoli Regionali, territoriali e di zona dell’Ordine Civico Mediceo, potrebbe consentire un governo consapevole ed efficace del territorio, espresso da commissioni tecniche competenti e con la partecipazione allargata dei cittadini competenti in materia.

DICIAMO QUINDI BASTA AL MODELLO   BICAMERALE  CENTRALIZZATO DELL’ORDINAMENTO REPUBBLICANO ITALIANO !

OCCORRE CREARE UN SISTEMA DI COMPETENZE DIFFUSE E METTERE ORDINE !

PER RIDARE LUCE ALLA NOSTRA CIVILTA’ OCCORRE RESTITUIRE  SPLENDORE ALLA NOSTRA SECOLARE TRADIZIONE   APPLICANDO UNA FORMULA  DI GOVERNO  ANCORA VALIDA ANCHE SE  ISPIRATA A MODELLI ORGANIZZATIVI  DEL PASSATO.

LA FORMULA SI CHIAMA: “ ORDINE CIVICO MEDICEO!”

BENE..SE NON NE SIETE ANCORA CONVINTI PROVATE A LEGGERE ED A COMPRENDERE I TEMI DEL LAVORO PARLAMENTARE QUI DI SOTTO RIPORTATI,AMMESSO CHE NON VI SIA GIA’ VENUTO IL DISGUSTO PER LA MATERIA.

GIUDICATE POI VOI STESSI SE NON SAREBBE MEGLIO CHE CIASCUNO DI QUESTI TEMI FOSSE DISCUSSO E DELIBERATO DA PERSONE CON UNA EFFETTIVA COMPETENZA PREGRESSA  NELLA MATERIA DI DISCUSSIONE, COSI’ COME SI E’ SEMPRE FATTO IN PASSATO NEI MOMENTI PIU’ ALTI DELLA NOSTRA CIVILTA’ , ANZICHE’  DA DEPUTATI LA CUI COMPETENZA E’ SPESSO IMPROVVISATA SUL CAMPO !

BUONA LETTURA!


TEMI DELL’ ATTIVITA’ PARLAMENTARE

Ultimi aggiornamenti
  • La missione ISAF in Afghanistan- aggiornato a lunedì, 30 gennaio 2012- La missione ISAF della NATO in Afghanistan svolge attività di supporto al Governo afghano nel mantenimento della sicurezza, sia attraverso la conduzione di operazioni militari secondo il mandato ricevuto, sia attraverso il contributo ad azioni umanitarie e di ricostruzione. Il contingente italiano è schierato nella regione di Herat, con 3.952 unità. Durante la missione ISAF hanno perso la vita 42 componenti del contingente italiano, di cui 28 in seguito ad attentati o conflitti armati.leggi tutto…
  • Il Consiglio europeo del 30 gennaio 2012- aggiornato a venerdì, 27 gennaio 2012- leggi tutto…
  • Assicurazioni-aggiornato a venerdì, 27 gennaio 2012-L’attività parlamentare in materia assicurativa ha inciso sia sul profilo strutturale e fiscale dell’impresa di assicurazione, inasprendone la tassazione, sia sulla disciplina sostanziale del contratto di assicurazioni.leggi tutto…
  • Il decreto legge sull’emergenza carceraria- aggiornato a venerdì, 27 gennaio 2012- Il decreto-legge n. 211 del 2011, approvato dal Senato con numerose modificazioni ed integrazioni, prevede una serie di interventi volti in particolare ad incidere sul problema del sovraffollamento carcerario. Il provvedimento (AC 4909) sarà esaminato dalla Commissione Giustizia della Camera a partire da martedi 31 gennaio.leggi tutto…
  • Iva e altre imposte indirette- aggiornato a venerdì, 27 gennaio 2012Gli interventi in materia di imposizione indiretta hanno interessato, in via prevalente, l’imposta sul valore aggiunto e le imposte sulla produzione e sui consumi (accise).leggi tutto…
  • Missioni internazionali- aggiornato a venerdì, 27 gennaio 2012- Dal secondo dopoguerra l’Italia ha partecipato, in ottemperanza agli impegni internazionali assunti in sede internazionale e comunitaria o nell’ambito di iniziative bilaterali, a 126 missioni militari fuori dai confini nazionali. Di queste, 31 sono tuttora in corso. Il trattamento economico e normativo del personale impegnato in tali missioni ed i molteplici e peculiari profili amministrativi che ne caratterizzano lo svolgimento, è di volta in volta regolata nell’ambito dei provvedimenti legislativi che finanziano le missioni stesse.leggi tutto…
  • Tassazione degli immobili- aggiornato a venerdì, 27 gennaio 2012- In materia di tassazione degli immobili, importanti interventi sono stati introdotti con riferimento alla fiscalità municipale (in particolare con il decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23) e, da ultimo, con il D.L. 201 del 2011. Si segnalano tra questi la disciplina a regime della detrazione IRPEF per spese di ristrutturazione edilizia, nonché la proproga di quelle sostenute per la riqualificazione energetica degli edifici.leggi tutto…
  • La tutela del cliente bancario- aggiornato a venerdì, 27 gennaio 2012- La crisi ha influenzato anche l’assetto dei rapporti tra banca e cliente: la tutela di quest’ultimo è stata rafforzata modificando la disciplina dei contratti bancari e le norme che regolano i rapporti con gli istituti.leggi tutto…
  • Proroga missioni internazionali- aggiornato a venerdì, 27 gennaio 2012- Il disegno di legge A.C. 4864, di conversione del decreto legge n. 215 del 2011, presentato in prima lettura alla Camera dei deputati il 29 dicembre 2011 e, a partire dal 23 gennaio, all’esame dell’Assemblea, reca una serie di disposizioni volte assicurare, per il periodo dal 1° gennaio 2012 al 31 dicembre 2012, la proroga della partecipazione del personale delle Forze armate e di polizia alle missioni internazionali, nonché la prosecuzione degli interventi di cooperazione allo sviluppo e a sostegno dei processi di pace e di stabilizzazione. Esso prevede, altresì, disposizioni urgenti per l’Amministrazione della difesa.leggi tutto…
  • Decreto-legge 216/2011 – Proroga termini- aggiornato a giovedì, 26 gennaio 2012La Camera ha votato la questione di fiducia posta dal Governo sull’approvazione del disegno di legge di conversione del decreto-legge n. 216 del 2012 che proroga termini previsti da disposizioni legislative. L’approvazione finale è prevista per la seduta del 31 gennaio 2012. Successivamente, il provvedimento passerà all’esame del Senato.leggi tutto…
Queste sopra accennate sono solo le tematiche più attuali, mentre il resto delle proposte di legge “in giacenza” si può scovare suddivisa per tematica
ACCEDI PER
AREE TEMATICHE
ACCEDI PER COMMISSIONE

Riepilogo statistico dell’attività dell’Assemblea

Posted by Ottaviano. Filed under Attività Ordine Civico Mediceo.

One Response to “L’insostenibile carico di attività legislativa dei Parlamentari Italiani”

  1. Credo sia proprio un bel post. Grazie per averlo condiviso!

    Posted by Sasso on settembre 23rd, 2012 at 09:26 Replica

Leave a Reply





 

© 2017 Ordine Civico Mediceo | Firenze Borgo SS Apostolli, 19 | Contatta info@de-medici.com | non-profit marketing esociety marketing