Comunità Granducale

Popolo della Corona

Appartengono al Popolo della Corona, detto anche Popolo Generoso di Toscana, tutte le famiglie  che abbiano richiesto per il proprio attuale nucleo familiare  l’Unione alla Corona Granducale Medicea di Toscana ed i cui membri siano nati e risieduti stabilmente in Toscana per  almeno 3 generazioni.

I membri del Popolo della Corona aderiscono al manifesto del nuovo Umanesimo Mediceo  si identificano fra loro per essere personalmente portatori di valori e tradizioni comuni riferibili alla cultura umanistica rinascimentale della Toscana Medicea.

L’insieme circoscritto di membri del Popolo  della Corona  che vivono in un medesimo territorio costituisce una Comunità Granducale Medicea.

Ciascuna Comunità come sopra costituita è una entità territoriale di diritto Granducale, considerabile dal diritto civile come una unione di fatto che rappresenta l’ attuale espressione culturale variegata della antica civiltà umanistica rinascimentale Medicea; pertanto, ai sensi e per gli effetti della convenzione Unesco 2005 per la tutela e la valorizzazione della diversità delle espressioni culturali, lo Stato Italiano e gli Stati esteri sono  tenuti ai sensi del proprio Diritto Civile a proteggere la Corona Granducale di Toscana e il Popolo Generoso di Toscana come sopra costituito.

I membri di ciascuna Comunità Granducale Medicea possono formare fra loro all’occorrenza delle specifiche associazioni anche ai sensi della legge italiana sulle associazioni.

Oltre alle famiglie i cui membri siano nati e risieduti in Toscana per almeno 3 generazioni, possono richiedere l’unione alla Corona Granducale Medicea ed essere iscritti alla seconda sezione dell’anagrafe granducale anche le famiglie i cui membri siano nati e risieduti per almeno 3 generazioni in una Regione Europea con radici culturali umanistiche assimilabili a quelle della Toscana Medicea.

Poichè l’Ordine civico Mediceo è stato elevato da S.A.S il Granduca di Toscana al rango di comunità, tutti i Gonfalonieri e Dame dell’Ordine Civico Mediceo che abbiano partecipato ad una cerimonia di professione di Fede Civile organizzata dall’Ordine appartengono di diritto alla Comunità Granducale del territorio in cui essi risiedono.

Anagrafe Granducale

Tutti i membri del Popolo della Corona e delle Comunità Granducali  con qualunque Titolo o ruolo possono essere iscritti gratuitamente all’Anagrafe Granducale qualora dimostrino di essere in possesso dei requisiti morali e culturali richiesti per l’iscrizione.

Libro d’Oro della Nobiltà Medicea

Tutti i Gonfalonieri Generosi sono iscrivibili dietro loro richiesta sia all’anagrafe che solo Libro d’Oro della Nobiltà medicea, salvo che non siano incorsi nel provvedimento speciale della”Censura” per  1) lesa maestà (irriverenza grave) verso la Corona granducale di Toscana, i suoi organi oppure le sue Istituzioni; 2) grave inadempienza di servizio nell’ambito delle corporazioni della Comunità o delle Istituzioni Granducali; 3) mancata professione pubblica di Fede Civile intervenuta per due volte  consecutive dopo la ricezione di un titolo Nobiliare di Cittadinanza Generosa, o di rango superiore; 4)  comprovata mancanza o perdità personale dei valori umani della “Nobilitas” e della “Humanitas”, così come definiti nel manifesto del Nuovo umanesimo Mediceo.

Il provvedimento di censura implica inoltre il divieto per i membri o le istituzioni dell’Ordine Civico Mediceo di intrattenere qualsiasi tipo di rapporto o di comunicazione con la persona censurata. Il provvedimento ha effetto immediato dopo la pronuncia del medesimo da parte di S.A.S il Principe e Granduca di Toscana e non viene notificato agli interessati.

Corporazioni

Le corporazioni  sono Entità della Comunità Granducale Medicea di Toscana che raggruppano fra loro  membri dell’Ordine Civico Mediceo di ogni grado, aventi fra loro interessi omogenei; sono corporazioni le seguenti Entità:

Corpo Accademico Umanistico

Corpo Storico della Nobiltà Medicea

Corpo Filantropico

Corpo dei Gonfalonieri di Cultura e Libertà

Corpo Magistrale della Corona  Granducale di Toscana

Corpo delle Università Medicee delle antiche “Arti e Mestieri” di Firenze

Corpo delle antiche Arti Maggiori di Firenze