Pierina Martelli, MEMORIA N.16 olio su tela applicata su tela (cm 100X100)

Sull’infinito azzurro si staglia la figura frontale, quasi in connubio verso il riguardante. Si avverte una richiesta di accoglienza, affinché la comunione di esperienze colmi la solitudine dell’individuo. La memoria è macerata dal ricordo e si pone alla ricerca di una luce anelata.

Appare l’ineludibile nobiltà dell’essenza, vilipesa dagli accadimenti della vita, ma desiderosa di rinnovati futuri. I brani dipinti, assemblati in calibrata struttura, denotano una tensione neoespressionista che rifulge di un passato aggredito dall’oscurità del presente.

ENZO DALL’ARA

filosofo e storico dell’arte