Tempo astronomico e tempo umano

PROGRAMMA

Oggi la misura del tempo e della lunghezza dell’anno ci appare scontata, ma non lo era dunque nel XVI secolo, quando la misura del tempo era invece collegata soltanto al movimento dell’ombra su di un quadrante solare oppure di una macchia di luce sulla meridiana a camera oscura realizzata dentro una chiesa.

Tuttora sull’assolata facciata della chiesa di Santa Maria Novella a Firenze, attraverso i suoi strumenti astronomici si incontrano archetipi opposti come cielo e terra, luce ed ombra in un tempo apparentemente illimitato

A chi è desideroso di conoscenza questi antichi strumenti astronomici trasmettono un fascino del tutto particolare, specialmente in momenti unici come l’equinozio di primavera il 20 Marzo 2015, quando il nostro docente Simone Bartolini posizionerà sul pavimento della Basilica di S.M. Novella, a beneficio degli allievi del nostro corso e degli invitati del Museo Galileo, una linea meridiana che permetterà di osservare, grazie agli antichi strumenti astronomici di Egnazio Danti, il suggestivo passaggio del Sole sul mezzogiorno solare alle ore h.12, 22m e 36s.

I partecipanti al nostro corso potranno osservare nella stessa mattinata del giorno 20 Marzo, con la guida del nostro docente ed insieme agli invitati del Museo Galileo, anche una eclissi parziale di sole quando, alle ore 10.32 , l’immagine del sole parzialmente nascosto dalla Luna si trasmetterà in negativo sul pavimento della Chiesa attraverso il foro gnomonico presente sul rosone della facciata della Chiesa di S.M. Novella.

Durante il corso il nostro docente Simone Bartolini, cartografo presso l’Istituto Geografico Militare di Firenze e noto ricercatore di storia dell’astronomia, spiegherà inoltre ai partecipanti la storia ed il funzionamento degli antichi strumenti astronomici voluti da Cosimo I de Medici presenti sull’armoniosa facciata della Basilica di Santa Maria Novella, nonché quello di altri strumenti usati nella Firenze rinascimentale per poter osservare, studiare e dedurre le leggi del cosmo.

Il corso costituisce quindi un momento importante di approfondimento scientifico e storico dell’astronomia rinascimentale nella Firenze di Cosimo 1° de’ Medici ed è rivolto, oltre che a guide turistiche e docenti, anche a tutti i cultori e gli amanti dell’astronomia in genere.

Sono previste due sezioni del corso con un numero massimo di 25 partecipanti per sezione.

ELENCO E DATA DELLE LEZIONI

20 Marzo 2015-

ore 10,00

Eclisse parziale di Sole, vista attraverso il foro gnomonico presente sul rosone della facciata della Chiesa di S.M. Novella:

Osservazione guidata gratuita condotta dal Museo Galileo per il pubblico presente ; massima occultazione del sole 60%

ore 11,45

Passaggio del Sole nell’equinozio di primavera sulla linea meridiana posizionata sul pavimento della Chiesa di S.M. Novella:

(osservazione guidata condotta dal nostro docente Bartolini sia per i nostri studenti  e sia per il pubblico ospite del Museo Galileo; mezzogiorno solare: 12h, 22m e 36s

20 Aprile 2015

(ore 18,00-19,30)

La Misura del tempo nella Firenze di Cosimo I°: funzionamento degli strumenti solari della Basilica di S.M. Novella a Firenze e di altri presenti a Firenze-

04 Maggio 2015

(ore 18,00-19,30)

L’anno tropico e la misura impossibile di E. DANTI, cosmografo di Cosimo I°: -storia della misura dell’anno gregoriano in correllazione ai fori gnomonici della basilica di S.M Novella-

11 Maggio 2015

(ore 18,00-19,30)

Tecnica costruttiva e funzionamento di moderne meridiane e quadranti solari

Per informazioni e iscrizioni

simo.bartolini@tiscali.it   cell. 3478593199(Simone Bartolini)

info@de-medici.com

Per iscrizioni on line


 

© 2017 Ordine Civico Mediceo | Firenze Borgo SS Apostolli, 19 | Contatta info@de-medici.com | non-profit marketing esociety marketing