lug 29

Rinasce il vero gioco Mediceo NON VIOLENTO del calcio fiorentino.

S.A.S. il Principe Ottaviano de’ Medici di Toscana  ha riformato nel 2015  l’antico gioco rinascimentale Mediceo del calcio in livrea praticato durante il carnevale dai nobili della corte Medicea.

La passione per questo antico gioco traeva la propria origine dal gioco romano detto “Harpastum, che in latino significa ”strappato a forza”, il quale fu riscoperto a Firenze durante il rinascimento insieme al gusto per il collezionismo dell’arte e delle lettere classiche antiche.

Dall’etimologia della parola “Harpastum” possiamo quindi desumere che il gioco originale si basasse solo sullo “strappo” della palla dalle mani degli avversari e non anche sulla lotta corpo a corpo fra giocatori avversari distanti dal pallone; la lotta libera che vediamo oggi praticare durante le partite di calcio storico fiorentino era infatti chiamata “karpatium” e costituiva un gioco a se stante.

Nel regolamento del rinato gioco Mediceo è  prevista quindi la “mischia” per cercare di strappare il pallone dalle mani degli avversari, ma non la lotta “corpo a corpo” fra calcianti distanti dal pallone che viene infatti punita come “antigioco”. Inoltre per aumentare la sicurezza del calcianti  sono state inserite anche tutte le altre norme di antigioco previste dal regolamento del Rugby all’inglese.

L’attuale cosiddetto “calcio storico fiorentino” è stato invece creato ex novo nel 1930 in epoca fascista per volontà del segretario della federazione provinciale del PNF di Firenze Alessandro Pavolini, il quale ha permesso l’unificazione in un solo gioco sia dell’Harpastum che del Pankration, cioè della lotta libera praticata come gioco a se stante anche dagli antichi Romani; l’attuale calcio “storico” fiorentino è dunque un gioco ibrido (pankration+harpastum) che rispecchia solo lontanamente la tradizione del calcio fiorentino basato sull’ harpastum e non sul Karpation.

Alessandro Pavolini, nel menzionare i motivi per cui la “Firenze del Fascismo” ricreava il suo calcio in Livrea, citava la presenza nella storia di Firenze di uno spirito guerriero e combattivo del popolo di Firenze che il rinato gioco voleva rievocare. In realtà è noto che i Fiorentini del passato, da bravi e ricchi mercanti quali essi erano, abbiano quasi sempre preferito assoldare per le loro guerre degli eserciti mercenari piuttosto che combattere in prima persona!

Lo spirito violento dei fiorentini menzionato dal fascismo fu quindi un falso storico utilizzato da Pavolini e i suoi camerati per giustificare la creazione di gioco violento adatto alle esigenze pubblicitarie ed allo spirito violento del regime; dopo la seconda guerra mondiale il cosidetto “calcio storico” è stato poi riproposto come tradizione popolare anche dal Comune di Firenze, che evidentemente non si è curato di approfondire bene la storia del gioco ed a preferito re-imbastrire per ragione economiche e folkloristiche il triste spettacolo delle tre partite di “pankration” (lotta Libera) che vengono disputate ogni anno in forma violenta e brutale.

Ci attendiamo ora che il Comune di Firenze, dopo i nostri chiarimenti storici, voglia finalmente smentire ufficialmente che le tre brutali partite giocate ogni anno a torso nudo in Piazza Santa Croce siano la replica dell’ antico gioco Mediceo  del calcio in livrea giocato fra i Nobili della Corte indossando vesti preziose ricamate di fili d’argento e di perle!

Il calcio rinascimentale mediceo storicamente autentico si giocherà dunque tutto l’anno a partire dal Ottobre 2016 presso i campi di calcetto del Conservatorio di Santa Maria degli Angeli. Per partecipare alla selezione dei 4 allenatori che si terra’ alle ore 19 dei giorni 21 e 28 Ottobre presso la palestra di Santa Maria degli Angeli in via Giusti 23 Firenze, occorre prenotarsi scrivendo una mail a info@de-medici.com.

Coloro che desiderassero conoscere il gioco potranno partecipare ad allenamenti e prove gratuite scrivendo a info@de-medici.com

Posted by Ottaviano. Filed under Attività Ordine Civico Mediceo.

Leave a Reply





 

© 2017 Ordine Civico Mediceo | Firenze Borgo SS Apostolli, 19 | Contatta info@de-medici.com | non-profit marketing esociety marketing