Capitolo Granducale del 19 Ottobre 2019: Relazione del Cancelliere sulle attività dell’Ordine negli anni 2017-2019

Illustrissimi e Generosi Gonfalonieri e Dame dell’Ordine Civico Mediceo, gentili ospiti, …benvenuti al Capitolo Granducale Toscano dell’Ordine Civico Mediceo.

Il Capitolo odierno segue la convocazione, avvenuta a Roma il 14 Giugno scorso, dedicata ad accogliere principalmente i circa 35 membri residenti a Roma, i quali oggi sono purtroppo assenti ad eccezione della Contessa di San Miniato, di Donna Rosetta Attento, di Don Bartolomeo Casu e di Don Orazio Scuro, ai quali va la nostra gratitudine per la loro presenza qui ad Artimino.

Ringraziamo inoltre tutti gli altri Nobili e Generosi Gonfalonieri e Dame dell’Ordine Civico Mediceo qui presenti, i quali hanno voluto onorarci con la loro importante e significativa partecipazione a questo Capitolo Toscano; nei prossimi tempi organizzeremo se necessario anche un Capitolo Granducale  dedicato ai circa 30 rimanenti membri del Nostro Ordine residenti in Nord Italia, i quali oggi purtroppo non sono potuti intervenire per vari motivi.

Costituisce il Popolo Granducale Mediceo il complesso degli individui di uno stesso paese che provano spontaneamente stima, rispetto e ammirazione verso la Casa Granducale Medicea di Toscana, le sue Opere e i suoi attuali rappresentanti.

I membri del Popolo Granducale Mediceo, avendo origine, lingua, tradizioni religiose e culturali comuni, sono costituiti in collettività etnica e nazionale in base a istituti, leggi e ordinamenti dei propri Stati di appartenenza e talvolta anche del Codice della Corona di Sua Altezza Serenissima il Granduca Ottaviano de’Medici di Toscana, o formano comunque una nazione fedele alle leggi  Granducali Medicee, indipendentemente dal fatto che l’unità e l’indipendenza politica Granducale Medicea sia stata realizzata nel loro proprio paese.

I sondaggi effettuati dagli operatori turistici stimano che circa 300 milioni di persone desidererebbero visitare in futuro la Città di Firenze, attratti principalmente dal fascino della storia, dell’arte e della cultura riferibili alla Dinastia Medicea; la stampa periodica ha inoltre riportato spesso la notizia che negli ultimi venti anni la Città di Firenze sia stata visitata da altri 240 milioni di visitatori provenienti da ogni parte del mondo, con una media di circa 12 milioni di persone per anno. Altre fonti statistiche  affermano infine che la Dinastia Medicea sia nel novero delle 10 famiglie più conosciute al mondo.

Possiamo quindi affermare che nell mondo vi siano in totale almeno 500/600 milioni di persone che provano spontaneamente rispetto, stima e ammirazione verso la Casa Granducale Medicea di Toscana, le sue Opere e i suoi attuali rappresentanti, oltre ad un numero imprecisato di persone le quali, pur non desiderando o non potendo venire a Firenze, conoscono comunque il nome della Dinastia Medicea e forse anche le sue opere.

Sua Altezza Serenissima il Granduca Ottaviano de’Medici di Toscana nutre quindi viva speranza che la stima spontanea, il rispetto e l’ammirazione provata verso la propria Dinastia da questa variegata moltitudine di individui, qui definita come “Popolo Granducale Mediceo”, possa suscitare in detto “Popolo” il desiderio di aderire al  manifesto del nuovo umanesimo mediceo e in particolare che possa far sorgere in essi la volontà di seguire le linee guida umanistiche che Sua Altezza intende emanare sotto forma di decreti granducali, ossia di leggi granducali di valore universale emesse per il governo di questo “Popolo Mediceo”

A partire da ora infatti, Sua Altezza Serenissima intende iniziare il proprio governo umanistico del Popolo Granducale Mediceo, emanando decreti granducali redatti con il fondamentale l’aiuto dell’Ordine Civico Mediceo, ovvero fornendo attraverso detti decreti delle linee guida in tutti i campi della cultura e della vita sociale, finalizzate al riequilibrio fra individuo e genere umano e genere umano e ambiente.

Il Governo del Popolo Granducale Mediceo spetta al Granduca, il quale è coadiuvato dai membri della Civiltà Medicea iscritti all’Ordine Civico Mediceo a cui spetta in particolare di sovrintendere le Magistrature Granducali nei modi e nei termini qui di seguito descritti.

Sono quindi lieta di annunciare ai qui presenti Gonfalonieri e Dame, che nel corso del 2019 è stato finalmente realizzato nella sua forma finale l’Ordinamento Dinastico della Corona Granducale Medicea, intesa come Entità Sovrana priva di territorio in base alla dottrina giuridica consolidata.

Desideriamo ora presentare gli Organi esecutivi e legislativi dell’Ordine Civico Mediceo che sono stati realizzati nel corso del 2018 e 2019 per il Governo del Popolo Granducale Medice

LE MAGISTRATURE GRANDUCALI

Organizzazione e struttura

Alle Magistrature Granducali spetta l’attività legislativa Civico Mediceo,  diretta dai quattro membri del Consiglio ristretto della Corona con l’ausilio dei nove membri del Consiglio di Governo dell’Ordine,

Gonfalonieri o Dame dell’Ordine, i quali appartengono alla Civiltà Medicea,  dirigono le Magistrature della Corona Granducale di Toscana; esse sono formate dalle Corporazioni Magistrali Medicee e dai relativi Comitati tecnici.

Uniati Medicei, Residenti Medicei e Soprintenendenti Medicei, i quali appartengono alla Comunità Granducale Medicea, partecipano infine come subordinati alle attività delle suddette Corporazioni Magistrali e dei relativiComitati tecnici.

Nel corso del 2019 abbiamo proseguito l’attività iniziata nel 2018 e volta formare gli organigrammi delle Magistrature Granducali, delle Corporazioni e dei comitati tecnici

Ciascuna Magistratura attiva dell’Ordine Civico Mediceo è oggi quindi formata da un Gonfaloniere o Dama con il ruolo di COMMISSARIO MAGISTRALE, il quale governa l’attività̀ dei comitati tecnici magistrali a lui sottoposti.

Inoltre, ciascun comitato tecnico magistrale è oggi formato da quattro Gonfalonieri o Dame, con il ruolo di PRESIDENTE, CANCELLIERE, AUDITORE oppure RELATORE, i quali governano le attività̀ dei membri del Comitato medesimo a loro sottoposti, ovvero gli Uniati, i Residenti oppure dei i Soprintendenti che partecipano alle attività dei comitati tecnici, ciascuno con un proprio ruolo predefinito.

Infine, nel corso del 2019, Sua Altezza ha definitivamente stabilito le linee guida e le attività di governo dell’Ordine relativamente a ciascuna delle Magistrature Granducali qui di seguito nominate:

MAGISTRATURE PRIMARIE

Appartengono alle magistrature primarie la Magistratura di Cultura e Società, la Nunziatura Granducale, la Magistratura di Mercatanzia, il Comun Tesoro, la Magistratura dell’Abbondanza e infine la Magistratura Turismo e Beni Culturali

 MAGISTRATURE URBANE

Appartengono alle magistrature Urbane la Magistratura per l’edilizia e le infrastrutture; la Magistrature per il Decoro e l’Arredo urbano, la Magistratura per la Sicurezza e la quiete pubblica e infine la Magistratura per il sostegno alla persona e alla famiglia.

MAGISTRATURE SUSSIDIARIE:

Appartengono alle magistrature Sussidiarie, la Magistratura Vigilanza e Controllo; la Magistratura delle Tratte e infine la Magistratura della Difesa e protezione Civile.

Nobili e Generosi Gonfalonieri, siamo quindi lieti e onorati di potervi annunciare di essere riusciti a definire e attivare nel corso del 2019  le attività di tutte Magistrature Granducali primarie.

In particolare ora le Magistrature primarie svolgono le seguenti attività:

  • Magistratura di Cultura e Società̀

Sono stati attivati presso questa Magistratura

  • IL COMITATO REDAZIONALE UMANISTICO, il quale si occupa della Redazione del sito di informazione “Nuovo Umanesimo Mediceo” che verrà messo in linea nei prossimi giorni
  • IL COMITATO ACCADEMICO, formato dai membri della “Accademia Umanistica Medicea, ai quali spetta il compito di realizzare convegni, conferenze, pubblicazioni e corsi didattici allo scopo di divulgare il MANIFESTO DEL NUOVO UMANESIMO MEDICEO)
  • CERIMONIALE GRANDUCALE, il quale si occupa di realizzare di organizzare su tutto il territorio nazionale italiano. oppure estero, le riunioni conviviali e culturali dell’Ordine previste dal Calendario Umanistico Mediceo

Il calendario umanistico prevede in particolare

  • la riunione conviviale cosiddetta dell“ Agape Umanistica Medicea”, da svolgersi in inverno ( stagione della Humanitas),
  • attività culturali e conviviali di visita a beni artistici, da svolgersi in primavera(stagione della Bellezza)
  • attività di visita o di conoscenza di beni ambientali naturali, da svolgersi in estate(stagione della Libertas”
  • attività culturali di approfondimento della storia e delle tradizioni locali, da svolgersi in autunno( stagione della Nobilitas”)
  • Nunziatura Medicea

Sono stati attivati presso questa Magistratura

  • LE AMBASCIATE MEDICEE  SUL TERRITORIO ESTERO E I CONSOLATI GRANDUCALI MEDICEI SUL TERRITORIO ITALIANO. Relativamente agli stati Esteri sono stati nominati gli Ambasciatori Granducali Medicei di San Marino, della Repubblica Turca, della Repubblica dell’Honduras, della Confederazione Elvetica e della Repubblica di Ungheria.

In particolare gli attuali Ambasciatori Granducali,  hanno il compito di stabilire, in base alla convenzione di Vienna del 1961, un protocollo di relazioni diplomatiche fra Sua Altezza Serenissima il Granduca Ottaviano de’Medici di Toscana e i Presidenti degli Stati per i quali essi sono stati nominati Ambasciatori Granducali. I consoli Granducali devono invece stabilire un protocollo di relazioni diplomatiche, sempre in base alla convenzione di Vienna 1961, con le principali organizzazioni speciali non governative presenti sul territorio Italiano (esempio Croce Rossa Italiana, Ordine di Malta, FAI, Club Unesco eccetera.)

Missione speciale e particolare degli Ambasciatori e dei Consoli e la realizzazione presso gli stati di loro nomina, del cosiddetto “Progetto Uffizi Medicei per il turismo sostenibile”, il quale consiste nello sviluppo di un progetto preliminare di realizzazione di un Museo denominato “Uffizi Medicei”, ora  in corso di sviluppo da parte  del dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze; il progetto architettonico deve essere integrato ad un progetto Granducale del 2016 per la diffusione e la sottoscrizione dei principi contenuti nella cosiddetta “Carta Medicea del Turismo sostenibile”.

  • Magistratura della Zecca e del Comun Tesoro

Sono stati attivati presso questa Magistratura

  • LA ZECCA GRANDUCALE, con il compito di realizzare il conio e la battitura manuale di repliche di monete Granducali medicee in oro, argento e altre leghe
  • IL COMUN TESORO, con il compito di acquistare e vendere le repliche di monete granducali medicee
  • Magistratura di Mercatanzia

Sono stati attivati presso questa Magistratura

  • LA GUARDAROBA MEDICEA, con il compito di gestire le opere d’Arte acquistate dalla Casa Granducale dai provveditori titolari di Brevetto Granducale, oppure donate all’Ordine Civico Mediceo
  • PROVVEDITORATO GENERALE, con il compito fornire ai membri dell’Ordine beni e servizi funzionali allo svolgimento della loro attività all’interno dell’Ordine.
  • ARENGO DELLE ANTICHE ARTI E MESTIERI, ovvero assemblee territoriali  formate da membri della Corporazione delle Antiche Arti e Mestieri allo scopo di tutelare e valorizzare le loro attività professionali.
  • Magistratura dell’Abbondanza

E’ stata attivata presso questa Magistratura

  • LA CONGREGAZIONE DELL’ABBONDANZA, con il compito di progettare un modello Mediceo di sviluppo di distretti alimentari biologici e un modello di “Borgo Umanistico Mediceo“per lo sviluppo di una architettura della alimentazione sostenibile a K.M. zero.

Copia di questa relazione verrà pubblicata a partire dalla settimana prossima sul nostro sito www.de-medici.com.

Nobili e Generosi Gonfalonieri e Dame, vogliate accettare i nostri sensi di gratitudine per la preziosa  collaborazione da Voi fornita a questa  cancelleria nel corso del 2019 e per la vostra significativa presenza nell’Ordine Civico Mediceo.

A tutti i presenti rivolgo infine un cordiale saluto

 Firmato: N.D. Valentina Del Lucchese, Cancelliere della Corona

Letto in Artimino, addi 19 Ottobre 2019