Nuovo Umanesimo Mediceo

Il Nuovo Umanesimo Mediceo è un movimento socio-culturale che  partendo dall’analisi dell’antica  Filosofia Umanistica Medicea, afferma la necessità di ristabilire nei tempi attuali un equilibrio naturale fra individuo e genere umano e fra genere umano e ambiente, ora profondamente alterato dall’individualismo moderno nato a seguito del concetto filosofico illuminista di “autonomia della ragione”, da cui dipende l’attuale uso prevalente del valore umano della Ragione intesa come la capacità di distinguere e ordinare, rispetto alla pratica degli altri valori umani fondamentali per la vita civile che sono la “Bellezza”, la “Libertas”, la “Nobilitas” e l'”Humanitas”.

Finalità prevalente del nuovo umanesimo mediceo è quella di individuare linee guida filosofiche di natura socio-culturale utili a ricreare  in ciascun individuo un equilibrio naturale fra individuo e genere umano e fra genere umano e ambiente; inoltre esiste un umanesimo giuridico finalizzato a creare leggi umanistiche globali per la prevenzione dei danni potenziali conseguenti  ai grandi rischi dell’era moderna, i quali sono insiti nel progresso tecnologico sviluppatosi a seguito del concetto filosofico illuminista di “autonomia della ragione”.

Il nuovo Umanesimo Mediceo è stato istituito da Sua Altezza Reale il Granduca Ottaviano de’Medici di Toscana con i decreti Granducale del 18 Febbraio 2018-Manifesto del Nuovo Umanesimo Mediceo” e “Manifesto del Nuovo Umanesimo Giuridico Mediceo”, i  quali dettano rispettivamente: