Comunità Granducale Medicea

In base al Codice  della Corona Granducale Medicea di Toscana emesso il 27 Agosto 2017, si definisce Comunità Granducale Medicea l’insieme  dei membri del Popolo Granducale Mediceo che vivono in una medesima area geografica.

Ciascuna Comunità come sopra definita è una entità territoriale di diritto Granducale, la quale rappresenta inoltre l’ attuale espressione culturale variegata della antica civiltà umanistica rinascimentale Medicea; pertanto, ai sensi e per gli effetti della convenzione Unesco 2005 per la tutela e la valorizzazione della diversità delle espressioni culturali, lo Stato Italiano e gli Stati esteri che hanno sottoscritto la convenzione Unesco 2005 sono  tenuti, ai sensi di detta convenzione, a tutelare e valorizzare attraverso le proprie leggi nazionali, sia la Corona Granducale di Toscana che la Comunità granducale Medicea ad essa afferente.

Priorati della Comunità Granducale Medicea

I membri di ciascuna comunità granducale Medicea che abbiano richiesto esplicitamente l’unione alla Corona Granducale di Sua Altezza Serenissima il Granduca Ottaviano de’Medici di Toscana, costituiscono un Priorato territoriale, ovvero una associazione socio-culturale di diritto Granducale.

Ciascun Priorato della Comunità Granducale Medicea può essere costituito all’occorrenza anche in associazione ai sensi delle proprie leggi nazionali.

Tutti i membri del Popolo Granducale Mediceo possono richiedere l’unione alla Corona Granducale Medicea ed essere iscritti ad un Priorato della Comunita Granducale con uno dei seguenti titoli  concessi da S.A.S il Granduca Ottaviano de’Medici di Toscana.

Corporazioni della Comunità Granducale Medicea

Le Corporazioni Medicee sono entità associative di diritto Granducale formate da membri della Comunità Granducale Medicea appartenenti al Ceto Generoso, Ceto Cortese o Ceto Gentilizio, i quali svolgono una o più delle seguenti attività

  • partecipazione alla attività legislativa della Corona come membri dei Comitati tecnici Magistrali
  • partecipazione alla attività esecutiva o legislativa regolata dagli statuti della propria corporazione.
  • svolgimento di ruoli attivi o passivi nell’organizazione di eventi organizzati dalla Comunità Granducale Medicea, ivi compresi quelli previsti dalCalendario dell’ Anno Umanistico,

Titoli Onorifici e Ceti della Comunità Granducale Medicea

  • Titoli di unione alla Corona             (Ceto degli Uniati)
  • Titoli di Distinta Civiltà                    (Ceto Generoso)
  • Titoli di Cortesia                                (Ceto Cortese)

Albo Civico della Comunità Granducale Medicea

Sono riportati in Albo Civico  i nominativi di tutti gli appartenti ad un priorato della Comunità Granducale Medicea insigniti da un Granduca  di Toscana anche non regnante,  di uno dei seguenti titoli onorifici:

  • Generoso di + (Nome della Città di residenza)
  • Utile Signore di + (Nome della Città di Residenza)
  • Onorevole di + (Nome della Città di residenza)
  • Gentiluomo di + (Nome della Città di residenza)

Tutti i membri del Priorato sono obbligati ad iscriversi anche all’ Albo Civico della Comunità Granducale Medicea con il titolo onorifico conferito loro in base al Ceto di appartenenza.

Albo degli Uniati alla Comunità Granducale Medicea

Sono riportati in Albo degli Uniati i nominativi di tutti gli Uniti alla Corona Granducale di SAS il Granduca Ottaviano de’Medici di Toscana NON appartenti ad un priorato della Comunità Granducale Medicea, ma comunque insigniti da un Granduca  di Toscana anche non regnante,  di uno dei seguenti titoli onorifici:

  • Residente Mediceo di + (Nome della Città di residenza)
  • Suffragante Mediceo  di + (Nome della Città di Residenza)

Civiltà Medicea

Appartengono alla Civiltà Medicea

  • i membri dei Casati che in ogni tempo ebbero un titolo civico oppure onorifico concesso da un Granduca Mediceo, anche non regnante.
  • I membri di priorati della Comunità Granducale Medicea aventi incarichi direttivi di una Magistratura Granducale, oppure di un comitato tecnico Magistrale, f

L’appartenenza alla Civiltà Medicea può essere:

  • personale quando è attestata con lettera patente granducale di concessione di un titolo onorifico personale  firmata dal Cancelliere dell’Ordine Civico Mediceo; la Civiltà personale  viene conferita all’insignito per tutta la vita .
  • generosa quando è attestata con decreto granducale di concessione di un titolo onorifico trasmissibile in linea maschile e/o femminile, concesso da  un Granduca Mediceo anche non regnante.

Titoli Onorifici e Ceti della Civiltà Medicea

  • Titolo di Dignità Gentilizia (Ceto Gentilizio);
  • Titolo Nobiliare (Ceto Nobiliare);
  • titolo Patrizio ( Ceto Patrizio)

Albo d’Oro della Civiltà Medicea

Sono riportati in Albo d’Oro  anche i nominativi di tutti i membri storici della Civiltà Medicea che in ogni tempo  furono insigniti da un Granduca di Toscana anche non regnante,  di uno o più dei seguenti titoli onorifici:

  • Cavaliere dell’Ordine di S.Stefano
  • Senatore del Senato dei 48 della Città di Firenze
  • Consigliere dei 200 della Città di Firenze
  • Titolo nobiliare di cittadinanza
  • Titolo nobiliare feudale concesso, confermato oppure rinnovato da un Granduca di Toscana, anche non regnante.

Tutti i membri della Civiltà Medicea sono obbligatoriamente iscritti all’ Albo d’Oro storico delle famiglie della Civiltà Medicea in base al proprio titolo onorifico, nonchè al proprio titolo civico che è stato conferito loro quali membri  all’Ordine Civico Mediceo.